Morosità incolpevole, pubblicati due bandi per la concessione di contributi

L'Unione dei Comuni ha pubblicato due bandi per la concessione di contributi per morosità incolpevole a favore dei residenti nei comuni del territorio dell'Unione.

Si tratta di due bandi, uno destinato ai soli residenti nel Comune di Empoli – in quanto Comune ad alta tensione abitativa – e l'altro ai cittadini residenti negli altri 10 Comuni dell'Unione.

In entrambi i bandi è prevista la possibilità per i nuclei familiari di beneficiare di contributi sia se destinatari di provvedimenti di sfratto con citazione per la convalida, sia nel caso in cui, pur non essendo destinatari di provvedimenti esecutivi di sfratto, presentino una autocertificazione nella quale dichiarino di aver subito una perdita del proprio reddito ai fini IRPEF superiore al 25% (le cause che hanno comportato la riduzione del reddito e che danno diritto ai contributi sono specificate nei bandi).

CHE COSA SI INTENDE PER MOROSITA’ INCOLPEVOLE - A titolo esemplificativo per morosità incolpevole si intende: perdita del lavoro per licenziamento; accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro; cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale; mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici; cessazione di attività libero professionali o di imprese registrate alla C.C.I.A.A., derivanti da cause di forze maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente; malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

COME FARE RICHIESTA - Le domande di partecipazione – per entrambi i bandi - dovranno essere compilate unicamente sui moduli predisposti dall'Unione dei Comuni e presentate entro il 28 ottobre 2022 (termine perentorio) con una delle seguenti modalità:

  • Mediante posta certificata (PEC) al seguente indirizzo: circondario.empolese@postacert.toscana.it.
  • Per posta a mezzo raccomandata con Avviso di Ricevimento, al seguente indirizzo: Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa – Servizio Politiche Abitative Piazza della Vittoria n. 54, 50053 Empoli. In tal caso farà fede la data del timbro di spedizione della domanda. L’Amministrazione declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali disguidi imputabili al servizio postale.
  • Consegna a mano presso l'Ufficio Protocollo del comune di residenza

La modulistica può essere scaricata dal sito dell'Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa cliccando su questo link https://bit.ly/3rdSjcx.


INFORMAZIONI - Per informazioni e chiarimenti in merito ai requisiti di accesso ai contributi in oggetto, gli interessati possono contattare telefonicamente gli sportelli sociali dei Comuni di residenza, in particolare:

Capraia e Limite, martedì e giovedì dalle 9 alle 13; tel. 0571 978141

Cerreto Guidi, dal lunedì a venerdì dalle 9 alle 12; tel. 0571 906220

Castelfiorentino, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11; tel. 0571 686331

Certaldo, martedì e giovedì dalle 10.30 alle 12.30; tel. 0571  661285

Empoli, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12; tel. 0571 757725 - 757736 - 757530

Fucecchio, lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13, tel. 0571 268501

Gambassi Terme, martedì e giovedì dalle 9 alle 13; tel. 0571 1655113

Montaione, lunedì e giovedì dalle 9 alle 10; tel. 0571 699242

Montelupo Fiorentino, martedì e giovedì dalle 9 alle 13; tel. 0571 917561

Montespertoli, martedì e giovedì dalle 9 alle 13; tel. 0571 600272

Vinci, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12; tel. 0571 933210

 

Fonte: Unione dei Comuni Circondario dell'Empolese Valdelsa

Allegati